fbpx

Aprire uno studio medico: 5 passaggi fondamentali

Aprire uno studio medico non è cosa semplice, soprattutto negli ultimi tempi. Sono molte infatti le regole da seguire, soprattutto in fatto di requisiti. Regole che renderanno il percorso lungo e tortuoso, sicuramente non privo di costi, ma che, allo stesso tempo, può risultare davvero vantaggioso.

Vediamo insieme quali sono i 5 passaggi fondamentali da seguire per aprire uno studio medico e perché può rivelarsi una scelta vincente! 

 

5 passaggi fondamentali per aprire uno studio medico

 

aprire uno studio medico

 

  1. essere iscritti all’Ordine dei Medici: questo è il primo e imprescindibile step. Per fare ciò, sarà necessario presentare domanda di iscrizione presso l’Ordine della provincia di appartenenza.
  2. essere iscritto all’ENPAM o cassa di previdenza: ENPAM è l’acronimo di Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza dei Medici e degli Odontoiatri. Si tratta del secondo step fondamentale per aprire uno studio medico e si tratta di un ente a cui il medico deve versare i contributi previdenziali, sotto forma di due quote (A obbligatoria e B).
  3. aprire la Partita IVA e regolarizzare la posizione presso l’INAIL
  4. attivare una PEC: la PEC è l’indirizzo di posta certificata ed è indispensabile. Una volta attivata andrà comunicata all’Ordine dei Medici.
  5. presentare la SCIA in Comune: come per altre attività, anche per aprire uno studio medico è necessario presentare la SCIA presso il Comune in cui verrà aperta la nuova attività. La SCIA è una documentazione mediante la quale il medico dichiara che il suo studio è in regola. Sarà compito del Comune poi verificare l’idoneità entro 60 giorni dalla presentazione, in modo da permettere eventuali correzioni o modifiche.

 

E per quanto riguarda i locali?

 

medico, paziente

 

Nonostante non serva l’autorizzazione da parte dell’ASL, il locale scelto per aprire uno studio medico deve avere dei requisiti specifici. A prescindere dal tipo di locale (si può trattare anche di un appartamento), l’importante è che lo studio abbia:

  • certificato di abitabilità
  • illuminazione adeguata
  • areazione adeguata
  • sala d’attesa confortevole

Inoltre gli ambienti dovranno garantire la giusta privacy per i pazienti e il bagno dovrà essere non solo adatto per i disabili, ma anche pratico da pulire e con tutto il necessario per una corretta igiene personale (salviette monouso, dispenser ecc.).

Non trattandosi di un locale aperto al pubblico, ha una sua valenza giuridica che lo contraddistingue da altre tipologie di attività. Non ci sono limiti a livello di metratura e ha totale libertà per quanto riguarda gli orari di apertura.

 

Aprire uno studio medico: vantaggi e costi

 

aprire uno studio medico, studio privato

 

I vantaggi di aprire uno studio medico privato o associato, sono sicuramente legati all’indipendenza nella gestione dei propri pazienti, ma soprattutto alla sempre maggiore la richiesta di visite a pagamento per evitare le lunghe attese delle strutture pubbliche. Per un paziente, lo studio medico privato è garanzia di rapidità ed efficienza, per il medico è una notevole fonte di guadagno.

Per quanto riguarda i costi, sicuramente sono molti, tra affitto/acquisto e arredo, strumentazione, burocrazia e bollette. Ma se si è competenti e si conquista la fiducia dei pazienti, le spese saranno presto ripagate.

 

Vuoi aprire uno studio medico? Affidati a DoctorApp!

 

appuntamento, applicazione, medico, paziente

 

Se hai deciso di aprire il tuo studio medico privato o associato, affidati a DoctorApp per la gestione delle visite. I tuoi pazienti potranno prenotare facilmente il loro appuntamento e tu potrai gestire i tuoi orari di lavoro con estrema facilità.

Vai alla pagina Pacchetti Medici e scegli quello più adatto al tuo studio medico. Ogni pacchetto fornisce una serie di servizi e strumenti per la gestione delle visite e la comunicazione con i pazienti.

Se invece desideri saperne di più, contattaci!

Condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Potrebbe interessarti anche:

L’Associazione Medici Diabetologi (AMD) e la Società Italiana di Diabetologia

.Saranno diverse le novità riguardo la formazione dei medici qualora