fbpx

Borsa del medico: cosa non deve mai mancare

La borsa del medico di medicina generale deve contenere una serie di strumenti, medicinali e accessori definiti indispensabili dall’Agenzia Italiana del Farmaco. Oltre ai cosiddetti “indispensabili”, ogni medico è poi libero di aggiungere elementi che ritiene utili per le sue visite domiciliari e per fronteggiare eventuali emergenze. In questo ultimo caso, è difficile ovviamente definire cosa può o non può servire, ecco perché, oltre alle linee guida, è consigliabile affidarsi al proprio buon senso nonché ai consigli di colleghi più esperti.

 

Borsa del medico: gli strumenti essenziali

 

medico, borsa del medico

 

Per quanto riguarda la categoria STRUMENTI, l’Agenzia Italiana del Farmaco definisce come necessari, da avere nella borsa del medico, i seguenti strumenti:

 

  • Sfigmomanometro
  • Stetoscopio
  • Abbassalingua
  • Termometro
  • Lampadina
  • Martelletto per riflessi
  • Otoscopio

 

Sono invece da considerarsi utili ma non essenziali, i seguenti strumenti:

 

  • Stik esame urine
  • Glucometro
  • Pulsossimetro

 

Medicinali e piccola medicazione

 

medicinali

 

Nella borsa del medico, non dovranno poi mancare alcuni farmaci indispensabili nonché materiali utili per la piccola medicazione.

 

Materiali necessari:

 

  • Laccio emostatico
  • Forbici
  • Pinze emostatiche
  • Aghi a farfalla
  • Agocannule
  • Siringhe 2,5 – 10 ml
  • Salviette disinfettanti
  • Cerotto a nastro
  • Garze sterili
  • Bisturi usa e getta
  • Guanti in lattice
  • Cannule orofaringee
  • Deflussori

 

Per quanto riguarda invece i MATERIALI utili troviamo le pinze anatomiche.

 

Farmaci:

 

La borsa del medico deve poi avere una serie di farmaci sia necessari che utili. La dotazione di base consigliata dall’Agenzia Italiana del Farmaco è la seguente:

 

  • Adrenalina (fiale): necessaria per casi di shock anafilattico
  • Aspirina (compresse e fiale): necessaria per casi di infarto nelle sindromi coronariche acute
  • Aloperidolo (fiale): necessario in casi di agitazione o delirio nei pazienti psicotici
  • Bromuro di joscina (fiale): necessario in casi di dolore addominale
  • Clorfenamina 10 mg (fiale): necessaria in casi di manifestazioni allergiche
  • Desametasone 4 o 8 mg (fiale) necessario in casi di manifestazione allergiche
  • Diazepam 10 mg (fiale): indispensabile per le crisi epilettiche
  • Diclofenac 75 mg (fiale): necessario in caso di dolore acuto muscolo-scheletrico o colica renale
  • Digossina 0,5 mg (fiale): necessaria in caso di scompenso cardiaco con tachicardia
  • Furosemide 2-4 per via endovenosa da 20 mg e Nitroglicerina sublinguale: sono i farmaci di primo impiego nell’edema polmonare acuto in assenza di grave ipotensione
  • Glucagone: una questione non facilmente risolvibile, a meno che non si possieda una borsa termica, è la conservazione a non più di 15 gradi del farmaco, nonostante la sua utilità nelle crisi ipoglicemiche.
  • Glucosio fiale al 33%: forse da preferire al glucagone, che dovrebbe essere nel frigorifero di ogni diabetico in trattamento con insulina.
  • Ketorolac 10 o 30 mg (fiale): estremamente efficace nei casi di coliche renali
  • Metoclopramide 10 mg (fiale): per il vomito
  • Morfina cloridrato (fiale): necessaria in casi di infarto miocardico e dolore neoplastico
  • Naloxone 0,4 mg (fiale): necessaria in casi di overdose da oppioidi
  • Nifedipina 10 mg (compresse sublinguali): riduce i valori pressori entro 10-30 minuti, con una durata d’azione di circa 2 ore
  • Paracetamolo: antifebbrile, antidolorifico
  • Salbutamolo spray: ogni 20 minuti per un’ora, associato a metilprednisolone 125 mg ev, nella crisi di asma bronchiale

 

Borsa del medico: modulistica da avere sempre con sé

 

moduli, computer, borsa del medico

 

Oltre a strumenti e medicinali, la borsa del medico dovrà contenere anche materiale cartaceo, tra cui:

 

  • modulistica del Servizio Sanitario in cui è incluso anche il ricettario per farmaci oppiacei,
  • elenco di numeri telefonici per le urgenze,
  • prontuario tascabile dei farmaci e guida alle posologie pediatriche o a farmaci di
    impiego non comune

 

Queste sono le indicazioni dell’Agenzia Italiana del Farmaco, ma è scontato dire che sarà necessario avere con sé anche un ricettario bianco, timbro e penne.

 

Conclusioni e consigli

 

Sulla base di ciò che va inserito all’interno, la borsa del medico dovrà essere comoda, capiente e pratica. Sarà poi opportuno provvedere a operazioni di routine affinché la borsa sia sempre pronta per ogni evenienza:

  • controllare le scadenze di farmaci e/c
  • rimpiazzare materiali e farmaci utilizzati (giorno per giorno)

Inoltre si consiglia di non lasciare la borsa al caldo o al freddo, e di avere in studio un kit di riserva.

 

Soprattutto ai medici in procinto di iniziare la loro carriera, consigliamo di prendere visione del Bollettino d’informazione sui farmaci e di leggere attentamente in particolare la sezione “nella borsa del medico”. Inoltre ricordiamo che noi di DoctorApp siamo a disposizione dei medici di famiglia per l’organizzazione dello studio medico e la gestione degli appuntamenti. In particolare, offriamo un piano free ai giovani medici che hanno appena avviato il proprio studio (leggi l’articolo dedicato all’apertura di uno studio medico).

 

Per rimanere sempre aggiornato/a, continua a seguirci sul Blog sezione Medici. Se invece vuoi saperne di più riguardo a DoctorApp contattaci!

Condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Potrebbe interessarti anche:

L’Associazione Medici Diabetologi (AMD) e la Società Italiana di Diabetologia

.Saranno diverse le novità riguardo la formazione dei medici qualora